STICKY LOGO3

Strategia per l’innovazione 

Inglesismi e sigle incomprensibili spesso nascondono strumenti utili alla comprensione del proprio posizionamento aziendale ed a strutturare una strategia da concetti semplici ma chiave, sino ad approdare ad alcuni più complessi senza perdere però una linea logica chiara. 

 

Spesso ci si chiede come mai non si riescano a trovare nuovi clienti o perché il nostro mercato di riferimento non risponda adeguatamente alla nostra offerta che pensiamo essere di qualità, forte e difesa da una struttura creata in anni di duro lavoro. 

 

Fare una giusta analisi di come la propria azienda prima, ed i propri prodotti poi, si posizionano sul mercato è fondamentale e ci aiuta a capire al meglio con quali clienti, mercati ed “avversari” ci stiamo relazionando. 

 

Nonostante il pensiero comune suggerisca che abbassando il prezzo ci si renda competitivi, a volte questo non è affatto vero. Alcune analisi infatti, come la SWOT, aiutano a comprendere se quella del prezzo sia effettivamente una strada giusta o se al contrario invece stiamo penalizzando la nostra società posizionandola su un mercato di riferimento sbagliato. 

 

 

Ma cos’è quindi un’analisi SWOT? 

 

ESEMPIO: Mario è un imprenditore bergamasco nel campo della produzione di camiceria da più di 50 anni. I grandi brand lo hanno sempre cercato per la grande qualità artigianale del prodotto e le competenze manifatturiere che la sua società vanta. 

 

 

S – STRENGHTS (Forze) 

Essere a conoscenza dei propri punti di forza è il primo passo.

Cosa rende il mio prodotto unico? Diverso?

Perché dovrebbero scegliere me?

Ci sono servizi che offro solo io annessi al mio prodotto?

Ho qualche peculiarità che mi contraddistingue?

Costa poco ed è a buon mercato o ha un prezzo alto a cui però corrispondono servizi davvero unici? 

 

ESEMPIO MARIO: 

  • Sul territorio si distingue rispetto ai competitor per un’alta qualità di prodotto. 
  • Ha personale altamente qualificato a livello manifatturiero. 
  • Serve grandi aziende con cui ha contratti per volumi di pezzi notevolmente alti. 
  • È estremamente specializzato nel campo della camiceria.  
 
 

 

W – WEAKNESSES (Debolezze)

Allo stesso modo è importante conoscere ciò che ci rende deboli. Siamo consapevoli di quello che manca alla nostra attività per migliorarsi?

Personale altamente qualificato?

Hardware e capacità di essere al passo con le tecnologie più attuali?

Un’adeguata campagna di vendita?

Una pianificazione operativa organizzata?

Connessioni con i mercati esteri?

Produzioni meglio strutturate? 

 

ESEMPIO MARIO: 

  • I contratti con le grandi case di moda negli anni hanno ridotto le marginalità. 
  • Le grandi produzioni necessitano di molto personale 
  • Aumenta la complessità della richiesta ma si riduce notevolmente il margine operativo 
  • Il suo prodotto è esclusivamente legato al campo della camiceria 
  • Negli anni non ha diversificato la filiera produttiva nonostante le competenze per farlo 
  • Il personale assunto è unicamente produttivo e non ha competenza strategica 
 

 

O – OPPORTUNITIES (Opportunità) 

 Potrebbero esserci opportunità di espansione per la tua attività che non stai considerando.

Sto realmente considerando tutte le opportunità che il mercato offre? 

O non ne sto valutando alcune? 

Conoscendo la mia attuale configurazione aziendale quali saranno le possibili prossime evoluzioni della mia società? 

Sto assumendo personale con criterio tenendo in considerazione eventuali nuove espansioni societarie o valuto solo in base a ciò che attualmente fornisco come servizio? 

Esistono servizi che, connessi a ciò che attualmente offro, possono aprirmi nuovi mercati o nuove strade? 

Esistono mercati in via di sviluppo nel mio campo specifico che stanno richiedendo servizi che potrei offrire? 

 

ESEMPIO MARIO: 

  • Assunzioni strategiche potrebbero aiutarlo a risollevare le sorti della società 
  • Con grande consapevolezza e qualità sartoriale potrebbe aprirsi a nuove tipologie di prodotto 
  • Potrebbe considerare la vendita al dettaglio su cui avrebbe maggiore marginalità anche a fronte di produzioni più basse e un prodotto estremamente competitivo 
  • Potrebbe aprire un marchio proprio 
  • Potrebbe considerare la vendita online 
  • Potrebbe considerare strumenti tecnologici quali il 3D per ridurre i costi di prototipazione e simulare le vendite senza produrre prototipi e modellistica.  
  • Potrebbe offrire servizi su misura, uscendo comunque ad un prezzo più basso rispetto alle grandi case di moda, mantenendo la medesima qualità e sfruttando strumenti di vendita innovativi. 
  • Non sta considerando le variazioni di mercato e i trend 
 

 

T – THREATS (Minacce)

Potenzialmente qualcosa potrebbe affondare la tua attività in un breve lasso di tempo.

Qualcosa sul mercato mi rende totalmente dipendente? 

Il costo di una materia prima? 

Un’eventuale modifica dei contratti di fornitura? 

Sono libero di muovermi o qualcosa che nel mio mercato di riferimento accade può nuocere gravemente al mio attuale stato?

Un nuovo trend o brand potrebbe annullare l’utilità del mio servizio?

 

Essere coscienti di cosa succede e mettere in conto cosa potrebbe succedere è sicuramente importante, ma deve altresì essere una spinta al tenersi aggiornati e spinti verso l’innovazione, stipulare contratti consapevoli coi fornitori e tenere monitorato il mercato dei clienti attuali e potenziali. 

 

 

ESEMPIO MARIO: 

  • Una variazione del mercato sullo stile comunemente accettato o situazioni non previste rischiano di attaccare in modo diretto e molto influente il suo mercato 
  • La situazione Covid ha ridotto gli affari delle grandi società che gli stanno commissionando meno lavoro 
  • Tutto il rischio d’impresa è su di lui e rischia di perdere quei contratti pur dovendo mantenere un’alta quantità di personale qualificato.  
  • Lo smart working probabilmente porterà sempre di più in un futuro ad una riduzione dell’uso delle camicie.  
  • I suoi competitor potrebbero essersi già strutturati per sopperire a questo cambiamento del mercato.  
  • C’è una nuova azienda vicino a lui che ha investito in macchinari per la manifattura estremamente tecnologici, è presente sul web e tramite questi macchinari ha la possibilità di produrre più pezzi di camiceria in minor tempo e con precisione maggiore avviando con lui una guerra di prezzo sulle forniture. 
  • Ci sono nuovi brand che si posizionano sullo stesso mercato e non sto osservando le loro mosse strategiche. 

Uscendo dal mondo degli inglesismi è dunque importante considerare gli effetti strategici e interessanti che una semplice analisi come questa possono avere sulla tua società.  

Se ti va compila il questionario qui sotto ed aiutaci a capire quanto ti siamo stati utili. 

(Segue questionario Google moduli con le stesse domande presenti nell’articolo in forma chiusa SI/NO) 

DANIELE NANI DENANI
Articolo a cura di Daniele Nani